Non smetteremo mai di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta.
Thomas Stearns Eliot, Quattro quartetti
Panel 1
Panel 2

Letteratura di viaggio

Scoprivo che un medesimo viaggio si poteva prolungare, ripetere e moltiplicare attraverso la lettura di libri, lo studio delle mappe, l’osservazione delle immagini e delle fotografie.
Ryszard Kapuściński, In viaggio con Erodoto

JACK KEROUAC: sulla strada, perché non importa dove, l’importante è andare [RECENSIONE]

di Matteo Bellocchio Tutte le volte che a New York arriva la primavera, Sal Paradise non riesce a resistere ai richiami della terra che il vento porta attraverso il fiume dal New Jersey. E deve andare. Così, per quattro intensi anni lunghi una vita, dal 1947 al 1950, l’autore ci racconta la storia di questo … Continue reading JACK KEROUAC: sulla strada, perché non importa dove, l’importante è andare [RECENSIONE]

SYLVAIN TESSON: nelle foreste siberiane, in una capanna sulle spalle dei giganti [RECENSIONE]

di Matteo Bellocchio   Ho vissuto un’esistenza che ruotava intorno a gesti semplici. Ho assistito al trascorrere dei giorni guardando il lago e la foresta, ho tagliato legna, pescato per mangiare, ho letto molto, camminato in montagna e bevuto vodka di fronte alla finestra. […] Ho conosciuto l’inverno e la primavera, la felicità e la … Continue reading SYLVAIN TESSON: nelle foreste siberiane, in una capanna sulle spalle dei giganti [RECENSIONE]

Panel 3 Placeholder
Panel 4 Placeholder